Informazioni concept

COUNTER ENTROPY- COUNTER ENTROPY HOUSE


   RWTH AACHEN University, Germania
   Germania

Il design unico della “Counter entropy house” è basato sull’idea di un’efficienza delle risorse, attraverso l’uso di materiali di riciclo, multifunzionalità e configurazioni salva-spazio. Posizionando gli elementi in vetro di nuova concezione in “blocchi funzionali”, l’area privata si estende fin sotto il tetto a sbalzo e garantisce la massima protezione della privacy attraverso la tenda pieghevole. L’eccezionale e unico sistema energetico sviluppato dal team può, secondo le regole del SDE, essere descritto come “passivo”.

L’energia è fornita solo per il trasferimento di flussi di calore nei fluidi trasportatori. L’unico consumo di energia elettrica è causato dalle pompe per la circolazione dei fluidi nei differenti cicli. E’ previsto un ampio utilizzo dell’energia solare termica, durante la notte e il giorno, per fornire l’energia necessaria per il condizionamento.L’’impianto di raffrescamento a soffitto è alimentato dallo speciale ciclo di un fluido. I seguenti processi sono eseguiti in modalità di raffreddamento: l’acqua piovana dai serbatoi raffredda le dispersioni, l’acqua si miscela con PCM, all’interno del serbatoio di stoccaggio a freddo tramite uno scambiatore dicalore. La dispersione nel serbatoio freddo viene pompato attraverso il soffitto raffreddando la temperatura dell’ambiente mediante radiazioni.

Il progetto, in pianta, si sviluppa tramite lo sfalsamento di due rettangoli. Il rettangolo dislocato ad ovest ospita l’area privata della casa comprendente una camera da letto, il bagno ed il blocco funzionale, in cui sono alloggiate tutte le attrezzature tecnologiche della casa. Il rettangolo ad est, invece, ospita l’area pubblica, composta dalla cucina e dal soggiorno. Ogni area è caratterizzata dalla presenza di un blocco funzionale che contiene tutti gli elementi adatti all’espletamento della funzione dell’area in cui sono alloggiati. La dislocazione dei blocchi funzionali permette la formazione di un ampio open space collegato direttamente con due terrazze alle quali si accede tramite pareti interamente vetrate, dando cosìuna percezione più allargata dell’intero spazio di vita. Il tetto, infine, profondamente a sbalzo, oltre che favorire la fruizione degli spazi esterni, permette anche di avere una schermatura dai raggi solari in estate, oltre che l’alloggiamento dei pannelli fotovoltaici e dei pannelli solari per la produzione dell’acqua calda sanitaria.

 Gli elementi portanti sono i blocchi funzionali, conformati a C, posti in opera a reggere la grande copertura. Ognuno di questi blocchi è pensato come un modulo prefabbricato composto da una parte strutturale e dall’ isolante in fibra di cellulosa, il tutto rivestito con materiale riciclato. Anche la copertura funziona come un assembramento di sette pacchetti strutturali, quattro elementi a forma trapezoidale formano un anello esterno e tre scatole rettangolari più piccole che coprono la zona centrale. Le scatole sono rette dai blocchi funzionali e tenuti insieme da connessioni metalliche. Il particolare sistema strutturale definito dai blocchi funzionali permette di avere uno spazio libero da pilastri e perciò molto fluido.